Oliphante

La storia di Oliphante nel mondo dei giochi in scatola di società si svolge in un periodo che parte dal gennaio 1992, quando la società si chiamava Unicopli e trattava libri e giochi tradizionali (giochi in legno, costruzioni, teatrini, marionette,…), e dura fino ad oggi con un catalogo che propone 160 giochi. L’attività prevalente è quella di distribuzione, operando con partner prevalentemente francesi (Gigamic, Blue Orange, Interlude/Cocktail Games).

Volendo dividere per tipologie il catalogo di Oliphante, si osserva che la prevalenza dei giochi proposti è costituita da giochi per famiglie, con bestseller come Kaleidos, Imagine, Scaccia I Mostri. Una sezione di questa tipologia è rappresentata dai giochi di attività/abilità tra cui primeggia Klask, di cui si svolgono ormai da anni campionati nazionali e internazionali.

Un sezione particolarmente curata è quella dei giochi di Alex Randolph, colui che è universalmente riconosciuto come l’inventore del mestiere di autore di giochi. Venice Connection, Mahé, Big shot, Fantasmi sono alcune perle della sua produzione che continua ad essere apprezzata. L’intenzione è quella di continuare nella riproposta dei titoli di questo grande maestro.

Il primo gioco distribuito è stato il fortunato QUARTO! che tuttora è una delle colonne del catalogo.
Nel 2017 con Kingdomino è avvenuta la consacrazione internazionale del partner Blue Orange con la vittoria allo Spiel des Jahres, ribadita a Lucca Comics & Games con il Gioco dell’anno. Molto apprezzato è stato TA-PUM! un gioco cooperativo sulla prima guerra mondiale dove un gruppo di sei amici, spediti al fronte, si danno reciprocamente una mano per superare tutte le difficoltà della guerra. Ultime proposte del 2020 sono Via Magica dell’autore italiano Paolo Mori e Fort! una coedizione con il partner canadese MJ.